pe’ ffá la vita meno amara… (tre minuti)


il fatto che sia coordinata al divano è puramente casuale.
solo che dopo tre minuti tre, e dopo aver sacrificato indarno le unghie della mano sinistra, mi sono accorta a) che dopo vent’anni non la so più suonare neanche quel poco che allora sapevo, b) che sostanzialmente desideravo riaverla per una sorta di nostalgismo giovanilista, ma di fatto la voglia de canta’ me la levo quotidianamente in modi più elevati, o insomma in sintesi non me ne frega più una cippa. fra l’altro non ho più i necessari calli, e infine il testo fondamentale, la pietra angolare, la bibbia del dueamiciunachitarrraunospinello, ovvero il cazzoniere®, è rimasto a mio fratello. vendo chitarra usata tre minuti.

poi, voi stronzi che su friendfeed non mi avete cacata: me li sono trovati da sola i dns alternativi che non mi filtrano il porno, grazie tante. e siccome che sono una signora, se vi servono ve li passo. stronzi che non siete altro.

vi vedo, voi lì, su friendfeed. amico di questo, amico di quello, che vi likeate ogni tre minuti. mi fate tanto ridere. vi vedo, giovani amici, vi vedo e mi sento che non importa, sai, ciavevo judo©. vi vedo e mi sento fuori. voglio giocare anch’io, ma non so (più) giocare.
uno (una) lascia morire il proprio blog perché lamentarsi in pubblico pare brutto. fa pesante. non interessa. io mi lamento come harry:

insomma non sono poi tanto male per essere una che si lamenta. a dire il vero più che lamentarmi vorrei bestemmiare coi rutti, se solo ne fossi capace. sono almeno due anni che non mi lamento ad alta voce. ora lo faccio.
mi sento come i baccelloni di matrix, ecco come mi sento. che chi siamo, dove andiamo e perché sono cose che ci si chiede a dodici anni, ma mica solo: anche a quarantacinque.

12 Commenti so far
Lascia un commento

Perché lei avrebbe potuto chiedere a vecchi amici che se ne intendono, invece di buttare lì suo quesito su Friendfeed che si sa, è strumento per giovini.

(per favore, il contatore da non-fumatore, una donna del suo stile, ma insomma)

ma che ne so. volevo giocare al gioco di friendfeed e l’ho buttata lì, ma quelli son giovini.

il contatore mi serve. è un monito(r).
non sapevo fosse una caduta di stile. lo è?

signora col suo stile, la porti sabato la chitarrina!!!!

no, tiello il contatore. se no penso che hai ricominciato…:)

finalmente!
bestemmia, bestemmia coi rutti, dai così ti liberi ‘ché ne hai donde!

che cazzo è friendfeed?

friendfeed: roba ggiovane duepuntozzero per tenere traccia di tutto quello che fanno i tuoi amici online.

Parliamone Quanto vuoi? No, per la chitarra, dico.

Ehi, quanto vuoi? No, per la chitarra, intendo.

doppia telepatia. Scrivo il post sulla blogfest e ripenso a che ti ho conosciita solo perchè l’amico max disse: Ehi fratello, vado a batterla a quella mora carina che sembra sbronza”. :-)
Poi cerco online pareri su friendfeed e casco subito qui da te.

Conosco bene quella voglia di sentirsi fuori, ciavevo judo. Anche se la sto combattendo. Come le siga. Chè sono pulito da gennaio. Ehi forse sceiv erti una email ogni tanto sarebbe meglio che impantanarmi in un commento troppo lungo no? Deposito baci congrui.

si. suoni che le passa. :)

@Leo: perdono, perdono, PERDONO!!! mi è impazzito l’antispam :(((

@ZioBurp: anche i commenti lunghi vanno bene, se sono belli come questo ;-*



Lascia un commento
Line and paragraph breaks automatic, e-mail address never displayed, HTML allowed: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(obbligatorio)

(obbligatoria)




generated by sloganizer.net